Elezioni politiche del 4 marzo, indicazioni per il voto degli italiani all'estero

Il Senato della Repubblica e la Camera dei Deputati sono stati sciolti e si è proceduto con la convocazione di comizi elettorali per il giorno di domenica 4 marzo 2018.

Premesso questo, il sindaco Miccoli avvisa la comunità che gli elettori italiani che, per motivi di lavoro, studio o cure mediche, si trovano temporaneamente all'estero per un periodo di almeno tre mesi, nel quale ricade la data di svolgimento della consultazione elettorale, così come i familiari che vivono con loro, possono partecipare la voto per corrispondenza organizzato dagli uffici consolari italiani. Gli elettori che vorranno partecipare al voto all'estero, dovranno far pervenire al Comune d'iscrizione nelle liste elettorali, entro mercoledì 31 gennaio 2018, una dichiarazione di Opzione.

L'opzione è valida solo per le votazioni del 4 marzo e la domanda può essere revocata sempre entro il 31 gennaio. La si può inviare per posta, fax, posta elettronica, oppure farla pervenire a mano (da altre persone delegate), ai seguenti indirizzi:

-Comune di Squinzano, via Matteotti n. 24- 73018, Squinzano (LE);

-Fax: 0832/789071;

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.;

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

La dichiarazione di opzione, alla quale deve essere allegata la copia di un documento d'identità valido dell'elettore/elettrice, deve contenere l'indirizzo postale estero cui va inviato il plico elettorale, l'indicazione dell'ufficio consolare competente per territorio e una dichiarazione attestante il possesso dei requisiti per l'ammissione al voto per corrispondenza. Ulteriori informazioni sul sito istituzionale www.comune.squinzano.le.it.