Tempesta di pioggia a Squinzano: allagamenti e gente bloccata in auto

Così potente, a Squinzano, il maltempo non si abbatteva davvero da molto. Un temporale iniziato nel pomeriggio di ieri, 13 novembre 2017, e proseguito fino a sera, ha messo ko la cittadinanza.

Una quantità considerevole di acqua, con tanto di fulmini e tuoni, è arrivata in città, stupendo li squinzanesi che, se da un lato si aspettavano pioggia e temporale, stando alle previsioni del meteo, dall'altro non immaginavano minimamente che sarebbe stato così violento. Ed ecco che in pochissimi minuti, il tranquillo pomeriggio novembrino ha ceduto il posto alle saette, alla grandine e a raffiche di pioggia torrenziale, che hanno reso da subito impraticabile il centro abitato. Macchine bloccate, allarmi impazziti, illuminazione pubblica assente, gente intrappolata in auto impossibilitata a muoversi, e un via vai di Vigili del Fuoco, Protezione Civile e mezzi di Soccorso Stradale, per le vie del paese. Moltissimi i disagi registrati, con case, campagne e garage allagati, auto in panne e danni anche nella Parrocchia Santa Maria delle Grazie, dove quasi 5 centimetri d'acqua entrati da alcuni finestroni hanno danneggiato alcuni dipinti storici.

E come sempre, oltre alla via Brindisi, una delle strade maggiormente soggette ad allagamento, la situazione si è complicata, così come accade da anni e anni, anche nei pressi del Ponte di Squinzano, in via Diaz, tratto assolutamente impossibile da attraversare e dove si sono resi necessari diversi interventi da parte dei soccorritori, impegnatisi a lungo per cercare di ripristinare la situazione.

La notte è poi passata tranquilla, regalandoci un po' di quella proverbiale “quiete dopo la tempesta”, nonostante sia tanta la rabbia dei cittadini che sui social hanno inveito contro il sindaco e gli amministratori, giudicando 'troppo trascurata' la questione delle fognature o dei tombini, insieme alla paura che la pioggia torni con la stessa furia di ieri.