E!state Liberi!, arrivano gli 11 volontari che si occuperanno dei beni confiscati

I Campi Estivi dell'Associazione “Libera” approdano quest'anno, per la prima volta, anche a Squinzano, rappresentando un momento di crescita e sviluppo di grande livello.

Sono ritornati, infatti, i campi di formazione, impegno civico e volontariato di E!state Liberi! 2017, organizzati da 'Libera', l'associazione di promozione sociale nata nel '95 con lo scopo di contrastare la mafia e promuovere legalità e giustizia, che oggi fa affidamento sulla presenza e sul coordinamento di oltre 1600 tra associazioni, gruppi, scuole e diverse realtà territoriali, tutte unite e concordi nel perseguire lo stesso obiettivo. Ed è propria dalla determinazione e dalla volontà dell'associazione, fondata da don Luigi Ciotti, riconosciuta dal Ministero della Solidarietà Sociale e inserita, nel 2008, tra le eccellenze italiane, che nasce quest'iniziativa di carattere nazionale, che dà la possibilità di fare volontariato e trascorrere un po' di tempo dell'estate in modo creativo, utile, operoso, attivo e produttivo, lavorando sui terreni e sui beni confiscati alle mafie e ora gestiti da cooperative sociali e da associazioni. Cinquantuno i campi attivi quest'estate in tutta Italia, che coinvolgono circa 4000 ragazzi provenienti da quasi tutte le regioni.

Ed è iniziata ieri, 31 luglio, la prima settimana del campo, con l'accoglienza degli 11 ragazzi provenienti da Brescia che hanno deciso di vivere quest'esperienza e questa opportunità, del tutto nuova, entusiasmante, stimolante e altamente formativa, accolti con entusiasmo dalla comunità ed in particolare dal sindaco Mino Miccoli e dal Parroco gestore del bene confiscato sul quale i ragazzi dovranno lavorare. Una settimana piena ed intensa per i giovani approdati a Squinzano, che nel loro paese si distinguono per la pazienza, la volontà e la grande generosità che li porta a fare tanto volontariato, con servizi attenti al quartiere e a chi ha più bisogno, come nuclei familiari disagiati o bambini in situazioni di degenza, con iniziative quali “Il Magazzino alimentare”, “Il sostegno allo studio”, “Baby Sitting Emergenza”, “Il Progetto Giovani” o “Il Guardaroba”.

Oggi, martedì 1 agosto 2017, dalle ore 9 alle 12, si svolgeranno attività di formazione e lavoro sul bene del quale ci si dovrà occupare, mentre nel pomeriggio, dalle 16 alle 19.30, i ragazzi vivranno un momento di formazione con l'incontro “La mafia restituisce il maltolto”, durante il quale si parlerà della legge 109/96, che disciplina il riutilizzo dei beni confiscati alle mafie, con incontri e testimonianze sull'introduzione della Criminalità organizzata nel Salento. Dopo la cena, alle ore 21.30, si potrà assistere tutti insieme al film “Fine Pena Mai” di Davide Barletti. Da domani, e fino al 6 agosto, la settimana continuerà sempre più carica di appuntamenti, che scopriremo nel corso dei giorni.

La prossima settimana, con un altro gruppo misto che arriverà a Squinzano, andrà dal 28 agosto al 3 settembre.