Il sacerdote squinzanese Don Mino Arnesano a Strudà. Prima volta da parroco

È tempo di nomine. L'Arcivescovo di Lecce, Mons. Domenico D'Ambrosio, ha nominato ieri, 19 luglio, otto nuovi parroci nella diocesi di Lecce.

Al termine della concelebrazione eucaristica di ringraziamento, nel 52° Anniversario della sua Ordinazione sacerdotale, l’Arcivescovo, in una Cattedrale gremita di fedeli e circondato dall’affetto del clero leccese, ha ufficializzato le nomine (trasferimenti e nuovi incarichi) per alcuni sacerdoti della diocesi. Tra di loro, lo squinzanese Don Mino Arnesano, 33 anni, amato e conosciuto da tutti nella sua città natale e che da vicario parrocchiale di San Pio X in Lecce, incarico che ha ricoperto negli ultimi due anni, per la prima volta da quando è prete, assumerà a breve il ministero di parrocco della Parrocchia Maria SS. ad Nives di Strudà (nella foto).

Don Mino ripercorrerà in qualche modo il cammino di Don Francesco Tondo, altro sacerdote squinzanese, mai cancellato dalla memoria dei suoi concittadini, deceduto a soli 69 anni, il 12 novembre 1993, parroco a Strudà per nove anni dal 1967 al 1976 prima di tornare a Squinzano (dove era stato vice parroco di mons. Salvatore Leone dal 1949 al 1962 e poi di Mater Domini fino al trasferimento a Strudà) come successore di don Nicola Leone alla guida della parrocchia Maria Regina fino al 1987, quando divenne cappellano dell'ospedale "N. Melli" di San Pietro Vernotico.

Di seguito l’elenco dettagliato degli altri parroci.

 

PARROCI

 

- Don Fernando Capone, 41 anni, originario di Lequile, cappellano presso la Casa circondariale di Borgo San Nicola, diverrà il nuovo parroco della comunità di “San Bernardino Realino” (Aria Sana) in Lecce.

- Don Vito Caputo, 47 anni, originario di Lequile, attualmente parroco dello “Spirito Santo” in Lequile, diverrà il nuovo parroco della comunità di “San Pio X” in Lecce. Sostituirà mons. Salvatore Carriero (79 anni) che lascia dopo 17 anni per raggiunti limiti d’età.

- Don Valentin Diac, 41 anni, di origini rumene ma da sempre incardinato nella diocesi di Lecce, attualmente vicario parrocchiale di “Maria SS. Assunta” in Melendugno, diverrà il nuovo parroco delle comunità di “San Gregorio Nazianzeno” in Acquarica di Lecce e di “Santa Maria della Neve” in Acaya.

- Don Michele Marino, 47 anni, originario di Carmiano, attualmente parroco di “San Bernardino Realino” (Aria Sana) in Lecce, diverrà il nuovo parroco della comunità del “Sacro Cuore” in Lecce.

- Don Alessandro Mele, 31 anni, originario di Novoli, attualmente amministratore parrocchiale della comunità di “San Giovanni Bosco” in San Pietro Vernotico, ne diverrà parroco.

- Don Mattia Murra, 29 anni, originario di San Pietro Vernotico, attualmente amministratore parrocchiale della comunità di “Santa Maria del Popolo” in Surbo, ne diverrà parroco.

- Don Andrea Zonno, 33 anni, originario di San Pietro Vernotico, attualmente amministratore parrocchiale di “Maria SS. ad Nives” in Strudà, diverrà il nuovo parroco della comunità dello “Spirito Santo” in Lequile.

VICARI PARROCCHIALI (Vice parroci)

- Don Gianmarco Errico, 26 anni, originario di Trepuzzi, attualmente vicario parrocchiale dello “Spirito Santo” in Lequile, diverrà il nuovo vicario parrocchiale della comunità di “San Pio X” in Lecce.

- Don Cosimo Marullo, 31 anni, originario di Vernole, attualmente a Roma per completare gli studi, diverrà il nuovo vicario parrocchiale della comunità di “Maria SS. Assunta” in Melendugno.

ALTRI INCARICHI

- Mons. Luigi Fanciano, 79 anni, leccese, da 20 anni parroco della comunità del “Sacro Cuore” in Lecce, parrocchia che lascia per raggiunti limiti d’età, diverrà il nuovo capellano del Monastero “San Giovanni Evangelista” in Lecce.

- Don Vincenzo Martella, 33 anni, parroco della comunità dei “Santi Angeli Custodi” in San Pietro Vernotico e vice cancelliere della Curia, assumerà anche l’incarico di direttore dell’Ufficio diocesano di pastorale familiare.